accedi/registrati

olio essenziale alla lavanda

L’olio essenziale di lavanda

Origine e storia

L’olio essenziale di lavanda ha una storia antica che risale a migliaia di anni fa. La lavanda stessa è una pianta appartenente alla famiglia delle lamiaceae ed è originaria delle regioni mediterranee, in particolare delle zone montuose del Mediterraneo occidentale. La sua etimologia deriva dal latino “lavare”, poiché i Romani utilizzavano l’olio essenziale di lavanda per profumare l’acqua del bagno e per scopi igienici.
Le sue proprietà benefiche e il suo profumo delicato l’hanno resa popolare nel corso dei secoli, utilizzata sia in ambito terapeutico che cosmetico. I Greci e i Romani la impiegavano per lenire bruciature, punture d’insetto e altri disturbi cutanei.

Durante il Rinascimento, l’olio essenziale di lavanda era ampiamente utilizzato per profumare guanti, abiti e lenzuola.

Nel corso del tempo, l’olio essenziale di lavanda è diventato un elemento fondamentale nell’aromaterapia, grazie alle sue proprietà calmanti, rilassanti e lenitive sul corpo e sulla mente.

Oggi, è ampiamente utilizzato in una vasta gamma di prodotti per la cura della pelle, dei capelli e del corpo, nonché in prodotti per la casa e per il benessere personale. In sintesi, l’olio essenziale di lavanda ha una lunga storia di utilizzo in molte culture diverse e continua ad essere apprezzato per i suoi molteplici benefici e il suo profumo delizioso.

sapone e olio alla lavanda

Benefici sulla salute.

Premessa doverosa:
È importante notare che, sebbene l’olio essenziale di lavanda offra numerosi benefici, è sempre consigliabile utilizzarlo con cautela e diluirlo adeguatamente prima dell’uso diretto sulla pelle. Inoltre, è consigliabile consultare un professionista della salute prima di utilizzarlo, specialmente se si hanno condizioni mediche preesistenti o se si è in gravidanza o in fase di allattamento.

  • Proprietà calmanti: La lavanda è conosciuta per le sue proprietà calmanti che possono aiutare a ridurre lo stress, l’ansia e l’agitazione. Inalare il profumo dell’olio essenziale di lavanda o aggiungerlo al bagno può favorire il rilassamento mentale e fisico.

  • Promuove il sonno: L’olio essenziale di lavanda è ampiamente utilizzato per favorire il sonno. Il suo profumo rilassante può aiutare a conciliare il sonno più facilmente e a migliorare la qualità del riposo.

  • Allevia il mal di testa: Grazie alle sue proprietà analgesiche e rilassanti, l’olio essenziale di lavanda può essere utile nel ridurre l’intensità e la frequenza dei mal di testa. Applicarlo delicatamente sulla fronte, le tempie e il collo può offrire sollievo.

  • Proprietà antinfiammatorie: L’olio essenziale di lavanda contiene composti che possono aiutare a ridurre l’infiammazione e il gonfiore. Può essere utile nel trattamento di lievi infiammazioni cutanee, punture d’insetto e piccole ustioni.

  • Effetti positivi sull’umore: Inalare il profumo dell’olio essenziale di lavanda può influenzare positivamente l’umore, inducendo sensazioni di calma e tranquillità. È spesso utilizzato nelle pratiche di aromaterapia per migliorare lo stato d’animo e ridurre lo stress.

  • Sollievo dal dolore muscolare: L’olio essenziale di lavanda può essere massaggiato direttamente sulla pelle per alleviare il dolore muscolare e la tensione. I suoi effetti rilassanti possono contribuire a ridurre la rigidità muscolare e favorire il recupero dopo l’attività fisica.

  • Proprietà antimicrobiche: La lavanda ha anche dimostrato di avere proprietà antimicrobiche, che possono contribuire a combattere batteri e funghi. Questo la rende un ingrediente utile in prodotti per la cura della pelle e per l’igiene personale.

Ecco alcune semplici ricette fai-da-te che puoi creare utilizzando l’olio essenziale di lavanda:

-Spray per il sonno rilassante:

Mescola 30 ml di acqua distillata con 10 gocce di olio essenziale di lavanda in una bottiglia spray.
Agita bene prima dell’uso e spruzza sulla biancheria da letto o intorno alla stanza prima di coricarti per favorire un sonno riposante e tranquillo.

-Scrub esfoliante alla lavanda:

Mescola 1 tazza di zucchero di canna o sale marino con 1/4 di tazza di olio di cocco fuso.
Aggiungi 10-15 gocce di olio essenziale di lavanda e mescola bene.
Utilizza il composto per esfoliare delicatamente la pelle durante la doccia, massaggiando con movimenti circolari. Risciacqua abbondantemente.

-Bomba da bagno rilassante:

In una ciotola, mescola 1 tazza di bicarbonato di sodio con 1/2 tazza di acido citrico e 1/2 tazza di amido di mais.
Aggiungi 20 gocce di olio essenziale di lavanda e 1 cucchiaio di olio di cocco fuso. Mescola bene fino a ottenere una consistenza simile alla sabbia umida.
Pressa il composto in stampi per bombe da bagno e lascia asciugare per almeno 24 ore.
Una volta asciutte, conserva le bombe da bagno in un contenitore ermetico e utilizzale durante il bagno per rilassarti e idratare la pelle.

-Olio per massaggi rilassante:

Mescola 1/4 di tazza di olio di mandorle dolci o olio di cocco con 10-15 gocce di olio essenziale di lavanda.
Utilizza questo olio per massaggiare delicatamente la pelle dopo la doccia o prima di coricarti per favorire il rilassamento e alleviare la tensione muscolare.

Utilizzi domestici.

Ecco alcuni utilizzi domestici dell’olio essenziale di lavanda insieme a delle ricette fai-da-te che potresti trovare utili:

sapone alla lavanda in scaglie

Deodorante per ambienti:

  • In una bottiglia spray, mescola 1 tazza di acqua distillata con 15-20 gocce di olio essenziale di lavanda.
  • Agita bene prima dell’uso e spruzza negli ambienti della casa per neutralizzare odori sgradevoli e aggiungere un fresco profumo di lavanda.

Pulitore multiuso naturale:

  • In una bottiglia spray, mescola 2 tazze di acqua distillata con 1/4 di tazza di aceto bianco e 15-20 gocce di olio essenziale di lavanda.
  • Agita bene prima dell’uso e spruzza sulle superfici della cucina, del bagno e della casa per pulire e disinfettare in modo naturale.

Sgrassatore per la cucina:

  • In una bottiglia spray, mescola 1 tazza di acqua calda con 1/4 di tazza di detersivo per piatti ecologico e 10-15 gocce di olio essenziale di lavanda.
  • Agita bene prima dell’uso e spruzza sulle superfici della cucina per rimuovere grasso e residui alimentari.

Profumatore per biancheria:

  • Aggiungi alcune gocce di olio essenziale di lavanda su una pallina di lana asciutta e mettila nell’asciugatrice insieme alla biancheria.
    La lavanda darà alla biancheria un fresco e gradevole profumo, oltre ad avere proprietà antibatteriche che possono aiutare a mantenere la biancheria pulita e fresca più a lungo.

Scopa per pavimenti profumata:

  • Aggiungi alcune gocce di olio essenziale di lavanda sulle setole della scopa prima di passarla sul pavimento.
  • La lavanda rilascerà un profumo fresco mentre pulisci, aggiungendo un tocco di freschezza ai tuoi pavimenti. 

Detergente per bucato al sapone di Marsiglia e lavanda:

  • Grattugia 50 grammi di sapone di Marsiglia naturale e diluiscilo in 2 litri di acqua calda. 
  • Aggiungi 30-40 gocce di olio essenziale di lavanda e frulla  bene(frullatore ad immersione).
  • Utilizza questo detergente per lavare i vestiti in lavatrice o a mano, lasciandoli puliti e profumati. Puoi anche usarlo come multiuso per la casa, basta trasferire parte del composto in uno spruzzino, diluendolo con acqua, se necessario ed aggiungendo altre 10 gocce di olio essenziale di lavanda.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

Niente spam! Riceverai solamente notifiche e aggiornamenti suoi nostri articoli e prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

10% di sconto per te

Ricevi il COUPON iscrivendoti alla nostra Newsletter