Burro di Karité, usi e benefici.

Se sei fan delle creme naturali emollienti a base di oli come quello d’oliva, allora un altro idratante superstar è il burro di karité.
Questo burro è molto denso e solido a temperatura ambiente, ma ha una consistenza ricca che lo rende ideale per l’uso come crema naturale per gli occhi, balsamo per le labbra o burro per il corpo. Molti studi dimostrano che penetra facilmente nella pelle e contiene il 60% di grassi, rendendola altamente emolliente.
Grazie ad alcune altre proprietà speciali, il burro di karité fa molto di più che idratare … fornisce i principali acidi grassi antinfiammatori e antietà direttamente alla pelle.

Cos è il burro di Karité? 

Il burro di karité è un superalimento della pelle che proviene dai semi del frutto dell’albero del Karité (Vitellaria Paradoxa).
Può offrire una leggera protezione UV (fino a SPF ~ 6) e fornisce alla pelle acidi grassi essenziali e sostanze nutritive necessarie per la produzione del collagene.
Il burro di Karité viene utilizzato da decenni in Africa ed in luoghi equatoriali, per nutrire la pelle ed i capelli. La sua storia comprende l’uso medicinale, nella cura delle ferite e persino nel trattamento della lebbra.
Inoltre, non è raro che in quella parte del mondo usino mangiare il karité, così come noi usiamo l’olio di palma nei prodotti. Ci sono opinioni divergenti sul fatto che sia salutare o meno mangiarlo poiché alcuni studi suggeriscono che l’ingestione di burro di karité può interferire con la digestione di altre proteine.

Benefici del Burro di Karité.

  • Idratante: la concentrazione di vitamine naturali e acidi grassi nel karité lo rende incredibilmente nutriente e idratante per la pelle. È spesso usato per la pelle secca e per aiutare a proteggere gli oli naturali della pelle.
  • Riduce l’infiammazione: uno studio del 2010 ha scoperto che il burro di Karité contenente acido cinnamico è un ottimo antinfiammatorio. Lo studio ha evidenziato che un composto in particolare, il lupeol cinnamato, riduce l’infiammazione della pelle e lo rende adatto anche a quelle acneiche.
  • Leviga la pelle: il karité aiuta la produzione naturale del collagene e contiene acidi oleico, stearico, palmitico e linolenico che proteggono e nutrono la pelle per prevenirne la secchezza. Usato regolarmente, rafforza, ammorbidisce la pelle e riduce le rughe, ed è fantastico da usare anche su bambini e neonati!

Modi per usare il burro di karité. 

Il burro di karité è uno degli ingredienti di bellezza naturali più versatili.
Troverete un elenco di usi per il burro di karité:

  • Idratante naturale per viso e corpo.
  • Dopo l’esposizione al sole o in spiaggia per ricostituire e reidratare la pelle.
  • Da solo o addizionato ad una crema o olio corpo come unguento per scongiurare le smagliature durante la gravidanza.
  • Come crema naturale per cuticole.
  • Come il miglior “rimuovi rughe” e riduttore di borse sotto gli occhi.
  • Come burro da massaggio.
  • Sul naso irritato durante il raffreddore o l’influenza.
  • Aggiunto alla lozione, olio o crema viso o corpo.
  • Sulle cicatrici per aiutare naturalmente la produzione di collagene.
  • Come prodotto naturale per la cura del bambino (da solo) o come ingrediente nelle ricette per la cura del bambino.
  • Come balsamo per le labbra.
  • Sulle palpebre prima di applicare il trucco per farlo durare più a lungo.
  • Per migliorare l’elasticità della pelle (alcuni dicono addirittura che aiuta con la cellulite).
  • Sui capelli o sul cuoio capelluto (in miscela con altri ingredienti naturali) come maschera districante e nutriente per capelli crespi e con nodi.
  • Come base per fondotinta e makeup.

SUGGERIMENTO: se il burro di karité è troppo denso per quello che stai cercando di fare, scioglilo a fuoco molto basso e poi usalo. Non lasciare che si avvicini all’ebollizione o perderai proprietà benefiche. Puoi anche emulsionarlo con altri oli da massaggio, come quello di mandorle, argan, rosa mosqueta.

Qual’è il migliore? 

Esistono moltissimi case produttrici, con enormi variazioni di qualità del burro di karité a seconda del produttore, quindi se hai già provato il burro di karité e non ti è piaciuto, potrebbe essere stato il marchio. La differenza la fa uno dei principali componenti, quanto è presente l’acido cinnamico nel prodotto che hai acquistato.
Inoltre molti preferiscono quello non raffinato, dal tipico colore giallo crema e il suo odore caratteristico, pungente e poco gradevole, perché le proprietà benefiche sono maggiori rispetto alla variante raffinata sbiancata.

Conservazione del burro di karité. 

L’ideale è conservarlo in un luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore e luce diretta forti. Controlla la data di scadenza riportata sulla confezione, facendo attenzione alle variazioni di odore ed aspetto rispetto a quando lo hai acquistato.
Chiedi al tuo medico o a un dermatologo prima dell’uso, soprattutto se hai problemi di pelle. Quelli con allergie alle noci dovrebbero evitare o consultare un allergologo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

Niente spam! Riceverai solamente notifiche e aggiornamenti suoi nostri articoli e prodotti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

10% di sconto per te

Ricevi il COUPON iscrivendoti alla nostra Newsletter

Registrati

Utilizzando uno di questi account

Oppure accedi con le tue credenziali