7 luoghi che stai dimenticando di pulire

Quando entri in una stanza, di solito è facile vedere cosa devi pulire. C’è un mucchio di biancheria sporca che aspetta solo di essere lavata; oppure il lavello della cucina pieno di piatti e pentole sporchi. Ma una volta ripulite le cose ovvie, ti dimentichi del resto della stanza? Dai un’occhiata a sette posti che solitamente scordiamo di pulire.

Lato inferiore dei mobili

Guarda sotto il letto o il divano, troverai piccoli mucchietti di polvere facilmente recuperabili con un aspirapolvere o un mop. Ma Ti sei mai preso il tempo di guardare il fondo del mobile? Potresti rimanere scioccato da ciò che trovi aggrappato ai telai dei letti, ai sedili delle sedie e ai supporti per i tavoli.
Usa il tuo aspirapolvere o una bacchetta per spolverare per sbarazzarti di ragnatele,  polvere e sporcizia almeno due volte all’anno.

Pareti e battiscopa

Polvere e sporcizia possono aderire a superfici verticali e orizzontali. Apri le tende o le persiane e accendi tutte le luci. Rimarrai stupito da quanto possano essere polverose le tue pareti. Inizia dalla cima del muro e procedi verso il basso usando uno spolverino che intrappola polvere e ragnatele. Prosegui eliminando eventuali segni o sporco che potrebbero essere attorno agli interruttori della luce e alle maniglie delle porte.
Termina la pulizia delle pareti prestando attenzione ai battiscopa. Una quantità incredibile di polvere può accumularsi su quelle piccole sporgenze. In stanze come cucine e bagni dove c’è più umidità, probabilmente dovrai pulire i battiscopa con un panno umido perché l’umidità ha trasformato la polvere in sporcizia.

Cime di armadi, porte e cornici

Quando pulisci, presta attenzione alle zone alte degli ambienti. Potresti trovare più sporco di quanto pensi. Ricorda di pulire regolarmente la parte superiore dei telai delle porte, degli armadi, le cornici e gli angoli dei soffitti. Mentre sei lassù, controlla le lampade e i ventilatori a soffitto. Uno spolverino usa e getta con una maniglia estensibile è il miglior strumento per catturare polvere e ragnatele. Se non ne hai uno, usa un panno in microfibra pulito e fissalo a un manico di scopa con un elastico.

Filtri aria e prese d’aria

Se la tua casa è dotata di condizionatori d’aria, è presente un condotto che collega il sistema agli spazi abitativi della tua casa. L’aria calda o fredda trattata esce attraverso le prese d’aria e ritorna al sistema di trattamento. Se l’aria che ritorna nel sistema non viene filtrata adeguatamente per intrappolare la polvere e le particelle di polline, questi verranno reimmessi nell’ambiente. Esistono in commercio molti tipi di filtri. Qualunque sia il tipo che usi, devono essere cambiati o puliti regolarmente per essere efficaci. Mentre stai cambiando il filtro, prenditi del tempo per pulire anche le griglie di sfiato. Respirerai meglio e avrai meno polvere in casa.

Armadi

Quando diventa necessario pulire gli armadi? la risposta più ovvia sarebbe quando i vestiti sono stipati insieme e ti cade tutto addosso quando apri la porte.
Ma quando è stata l’ultima volta che hai pulito veramente l’armadio? Almeno stagionalmente estrai tutto dagli armadi e fai una pulizia accurata. È anche il momento perfetto per eliminare e donare tutte quelle cose di cui non hai davvero bisogno e conservare il resto in modo corretto .

 

Aspirapolvere e strumenti per la pulizia

Se gli elettrodomestici non sono puliti, ogni volta che li usi potresti diffondere lo sporco intorno. Quando è stata l’ultima volta che hai dato una buona occhiata al tuo aspirapolvere? Ovviamente, svuoti il serbatoio o getti il sacchetto usa e getta. Nel caso di aspirapolvere senza sacco, il serbatoio va lavato e pulito accuratamente ogni mese circa. Quasi tutti gli aspirapolvere in commercio possono essere lavati con acqua calda e sapone. Se sono presenti filtri, questi devono essere lavati o sostituiti. Controlla le barre rotanti e le spazzole e rimuovi eventuali fili o peli aggrovigliati. Otterrai risultati di pulizia migliori e meno polvere in giro.
Anche scope e spazzole per strofinare devono essere pulite con acqua calda e un detergente disinfettante, almeno una volta alla settimana. Le spugne, i panni microfibra che usi in cucina e nel bagno possono ospitare e diffondere batteri pericolosi se non gestite correttamente. Ricordati che puoi lavarli anche in lavatrice.

Piante d’appartamento

Che le tue piante da interno siano vere o di stoffa, possono accumulare una quantità incredibile di polvere. La maggior parte delle piante vive beneficerà di un rapido passaggio sotto la doccia. Se sono troppo grandi per essere spostate, puoi utilizzare un panno in microfibra o uno spolverino monouso per pulire ogni foglia.
Le piante di stoffa possono anche essere “spolverate” con un panno o usando un asciugacapelli impostato sul fresco. Per ridare luminosità alle foglie, ai gambi e ai fiori delle piante in stoffa, basta inserirli in un sacchetto di carta con abbondante sale da cucina o bicarbonato di sodio. Dai una buona scossa alla borsa e gran parte della polvere rimarrà nel sale o nel bicarbonato di sodio. Termina spolverando eventuali residui con un asciugacapelli in modalità aria fredda.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

Niente spam! Riceverai solamente notifiche e aggiornamenti suoi nostri articoli e prodotti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

10% di sconto per te

Ricevi il COUPON iscrivendoti alla nostra Newsletter

Registrati

Utilizzando uno di questi account

Oppure accedi con le tue credenziali